FERRUTENSIL GIUGNO 2023

e cienza, praticità, durata e sostenibilità Lumina Sensor Lumina Park sfoglia il catalogo ! " #$ % & "# '()*()''** lumina SOLARE ® Lumina Combi GIUGNO 2023 - anno 37 - n°5 ferrutensil.com F e r r a m e n ta • ute n sileria • Fai da te • giardi n a g g i o EVENTI Bricoday 2023 punta sulla digitalizzazione del retail: nasce Digital Village INTERVISTA CDU raddoppia e consolida un fatturato da 220 milioni di euro NUOVI FORMAT Inaugurato il primo punto vendita Mister Worker d'Italia RIVENDITORE Gastone Perogio, la ferramenta aperta 7 giorni su 7

15a edizione Con 28-29 settembre 2023 - Fieramilanocity LA FILIERA DISTRIBUTIVA DEL BRICOLAGE SI INCONTRA A BRICODAY NOVITÀ 2023 Bricoday Digital Village è un’area immersiva dedicata all’ecommerce, all’evoluzione digitale del punto vendita fisico e a tutti i servizi avanzati nel comparto del bricolage e della ferramenta. SPONSOR Powered by

ANI SPA | Via Arzignano, 190 | 36072 CHIAMPO (VI) ITALY | tel. +39 0444 420888 | ani@ani.it 25/GR-D 25/DIG LE NUOVE PISTOLE DI GONFIAGGIO CON MANOMETRO DIGITALE • Protezione contro le sovrapressioni • Leva a due posizioni scarico/gonfiaggio • Misurazioni in 4 scale diverse • Tubo in gomma di varie lunghezze • Kit testine semplici o per ruote gemellate www.ani.it

FERRUTENSIL 3 SOMMARIO 22 36 28 INTERVISTA Ferramenta Gualini vanta una presenza nel territorio dal 1800 e continua ad investire nel negozio fisico di prossimità sviluppando un’offerta selezionata e servizio personalizzato sulle esigenze del cliente. 70 RIVENDITORE Gastone Perogio, da oltre 77 anni protagonista nel suo territorio grazie alla proposta di marchi leader e un’eccellenza nel servizio, testimoniata anche nell’apertura festiva. 52 4 Editoriale 8 News Attualità 22 EVENTI Bricoday 2023 punta sulla digitalizzazione del retail (fisico e online): nasce Digital Village di Massimo Casolaro 28 INTERVISTA CDU raddoppia e consolida un fatturato da 220 milioni di euro di Alessandra Fraschini 36 NUOVI FORMAT Inaugurato il primo punto vendita Mister Worker d'Italia in collaborazione con Rivit di Alessandra Fraschini 44 MERCATI Assutel, un 2022 positivo per il settore utensili elettrici di Valeria Lodesani 52 RIVENDITORE Gastone, la ferramenta aperta 7 giorni su 7 di Alessandra Fraschini 58 STUDI&RICERCHE Nel primo trimestre 2023 il canale tradizionale della ferramenta cresce del 6,4% di Sara Cavallini 62 INTERVISTA Gruppo Made: impegno su diversi ambiti strategici di Anna Rucci 66 PRODUZIONE Telwin, 60 anni all'insegna dell'innovazione di Massimo Casolaro 70 INTERVISTA Ferramenta Gualini investe ancora nel casalingo di Valeria Lodesani 74 MERCATI Comparto ferramenta, il fatturato cresce del 22% nel periodo 2019-2021 di Claudia Perolari 76 INTERVISTA Brico Legno Store: l'ecommerce di legnami con forte appeal sui faidateisti di Raffaella Pozzetti DALLE AZIENDE 46 Miscelatori a batteria Einhell, lavoro pulito e sicuro 48 Starrett lancia in Italia la sua app Powercalc per le seghe a tazza 50 L’evoluzione del banco tasselli Masidef 78 Athena, la scarpa antinfortunistica di Diadora Utility per le lavoratrici 79 Elmetti Bolt 200 Milwaukee®, compatibilità multiaccessorio 80 Cannello Kemper per la foratura dei teli plastici e da pacciamatura 81 ARXP, la nuova gamma di idropulitrici smart a cura di Claudia Perolari 82 Dalle aziende...in breve 88 Fiere 90 Prodotti & Novità 96 Offerte di lavoro a cura di Claudia Perolari EVENTI Nasce Digital Village, un’area immersiva integrata dedicata all’evoluzione digitale, ai servizi per il punto vendita e ai canali ecommerce nel comparto brico e ferramenta. Utilizza il QR Code per sfogliare online Ferrutensil su tablet o smartphone o vai su ferrutensil.com/rivista NUOVI FORMAT Mister Worker, la nota piattaforma ecommerce di forniture industriali, apre il suo primo punto vendita fisico nella sede di Rivit. L'obiettivo è aprire 5 punti vendita entro il 2025. INTERVISTA Nuovo direttore generale alla guida di CDU Spa e nuovo coordinatore nel Consorzio Distribuzione Utensili, una duplice realtà sempre più consolidata e in crescita nel mercato italiano.

FERRUTENSIL 4 EDITORIALE MASSIMO CASOLARO direttore esecutivo e responsabile massimo.casolaro@epesrl.it La grande novità di Bricoday 2023 (28-29 settembre Fieramilanocity) si chiama Digital Village (a pag. 22), iniziativa imperdibile per il mondo della ferramenta tradizionale in quanto offre una duplice opportunità ai rivenditori: da un lato quella di 'assaggiare' il mondo dell'ecommerce con investimento zero attraverso i principali marketplace specializzati che saranno presenti e con i quali potranno parlare a quattr'occhi (Leroy Merlin, ManoMano, eBay, Bricobravo), dall'altra quella di scoprire le più avanzate soluzioni gestionali, i pagamenti, la codifica dei prodotti, i servizi di logistica, arredo, marketing, comunicazione e tanto altro. Bricoday Digital Village è un contenitore, integrato rispetto all'evento principale, ma con un suo spazio ben caratterizzato e una sua identità peculiare sia espositiva sia informativa, all'interno del quale troveranno spazio i player più interessanti nell’evoluzione digitale e nel commercio fisici e online. Parliamo di un mondo che si presenta in una moltitudine di forme, che tocca settori diversi e impegna le competenze più svariate, ma che concorre agli stessi obiettivi finali: la soddisfazione del cliente e l’efficienza gestionale. Mr Worker, forse la principale piattaforma online italiana nel settore della ferramenta-utensileria professionale, apre un negozio fisico e pianifica di arrivare a 5 in breve tempo (a pag. 36). La notizia può sembrare clamorosa e si presta a molte ipotesi e suggestioni, ma in realtà è solo l'ulteriore conferma del processo di 'ibridazione' in corso tra le due facce del commercio moderno, al termine del quale fisico e online saranno espressioni complementari di ogni azienda distributiva. Aggiungiamo che questa integrazione sta procedendo più velocemente in ambito B2B, contro ogni previsione iniziale. Molti pronosticavano un saldo legame di professionisti, artigiani e industria con i modelli d'acquisto tradizionali, mentre si sta verificando il contrario: il mondo delle partite iva, più di quello consumer, è interessato a sfruttare senza esitazione tutte le opportunità offerte da un commercio sempre più fluido e multicanale. Infatti, i trend di vendita dei grandi retailer B2B (gli unici di cui i dati sono disponibili) mostrano tassi di crescita vertiginosi per il business online: Sonepar è arrivata a quota 18% del fatturato totale nel 2022, nel 2017 era al 5% e conta di arrivare al 30% entro il 2026; Würth ha sfondato quota 20,7% già nel 2022. Nel mondo consumer, anche i rivenditori che spingono più forte sulla multicanalità, realizzano tutti meno del 15% delle vendite totali. Chiudiamo parlando di elettroutensili, un comparto che contribuisce in misura determinante al fatturato della ferramenta utensileria (a pag. 44). I dati 2022 diffusi da Assutel, l'associazione che riunisce i principali brand del mercato, indicano fatturati dei produttori in crescita del 3,6% (quindi parliamo di sell in), un valore nettamente inferiore agli aumenti dei listini e che corrisponde dunque a un calo dei volumi. I trend di vendita hanno evidenziato andamenti opposti per le diverse tipologie di prodotto: bene gli elettroutensili professionali, con i cordless che ormai sfiorano il 60% dei fatturati, decisamente male quelli hobbistici che registrano una battuta d'arresto del 13%, dato che può essere letto come un rimbalzo dopo i risultati eccezionali del 2021. Incoraggiante questo primo scorcio del 2023, con un recupero del settore hobby e una sostanziale tenuta di quello professionale, numeri questa volta non condizionati dai prezzi, ora stabili, e quindi corrispondenti a quelli in volume.

G&B Fissaggi S.r.l. Italia Corso Savona, 22 - 10029 Villastellone (TO) tel. +39 011 961 94 33 - info@gebfissaggi.com G&B Fissaggi UK G&B Fissaggi Vertretung Deutschland G&B Fissaggi Ibérica - MAREFIX G&B Fissaggi Benelux G&B Fissaggi France www.gebfissaggi.com R 90 professional design of anchorage in concrete G&BCALCULATION PROGRAM 4.3 on line

Ambrovit Pag. 15 ANI Pag. 2 Bassoli Pag. 7 Bot Lighting Pag. 41 Bricoday Pag. 1 CFG I Cop. Chanteclair Pag. 33 Dike Pag. 39 Einhell Pag. 47 Evoluzione Brico Pag. 65 Fermec Pag. 43 Flex Pag. 19 G&B Fissaggi Pag. 5 Gimap Pag. 11 I.O.I. Pagg. 20-21 Ima Abrasivi Pag. 9 Lampa Pag. 27 Machieraldo III Cop. Merit Link Pag. 35 Mobil Plastic Pag. 51 Mustad IV Cop. R.E.I.T. Pag. 17 Rica Lewis Pag. 12 Romeo Maestri Pag. 13 Selfit Pag. 55 Sipa Pag. 69 Starrett Pag. 31 Telwin II Cop. Vinco Pag. 61 Zippo Pag. 57 INSERZIONISTI COLOFON Ferrutensil è edito da EPE Edizioni S.r.l. Redazione: 20142 Milano - Via Spezia, 33 - Tel. 02.89.50.18.30 Mail: info@ferrutensil.com - Web: www.ferrutensil.com Direttore responsabile/editoriale: Massimo Casolaro (massimo.casolaro@epesrl.it) Redazione: Claudia Perolari (claudia.perolari@epesrl.it) Sara Cavallini (sara.cavallini@epesrl.it) Segretaria di redazione: Silvia Mariani (silvia.mariani@epesrl.it) Hanno collaborato: Isabella Benaco, Adriana Colombo, Alessandra Fraschini, Vittorio Lai, Valeria Lodesani, Giulia Piccinelli, Raffaella Pozzetti, Anna Rucci, Edward Rozzo Ufficio Grafico: Claudia Bellelli (claudia.bellelli@epesrl.it) Abbonamento Italia: 1 anno (9 numeri): euro 15 Per le modalità di sottoscrizione contattare l’ufficio abbonamenti: tel. 02.89.50.18.30 - silvia.mariani@epesrl.it. Stampa: Roto3 - Castano Primo (MI) Periodico iscritto al ROC (registro degli operatori della comunicazione) n° 3231 in data 30/11/2001. Autorizzazione Tribunale di Milano n° 809 del 25/11/2004 Pubblicità: EPE srl - 20142 Milano - Via Spezia, 33 - Tel 02.89.50.18.30 Direttore Commerciale: Maurizio Casolaro (maurizio.casolaro@epesrl.it) Testata volontariamente sottoposta a certificazione di tiratura e diffusione in conformità al Regolamento CSST Certificazione Editoria Specializzata e Tecnica Per il periodo 1/1/2022-31/12/2022 Tiratura media: 9.161 copie Diffusione media: 9.014 copie Certificato C.S.S.T. n° 2022-6584 del 20/2/2023 Società di revisione: BDO Italia La stampa tecnica e specializzata è il mezzo più sicuro ed affidabile per raggiungere target mirati e selezionati di operatori di settore e professionisti. Quando pianificate il vostro investimento e scegliete a quali riviste affidare il vostro messaggio pubblicitario, puntate su testate certificate CSST. Avrete la sicurezza e la garanzia di disporre di dati certi sulla tiratura e sulla diffusione, autenticati con metodologia internazionale. Avrete la certezza di operare scelte corrette e di investire nel modo migliore il vostro denaro, affidandovi ad Editori che lavorano all'insegna della trasparenza. A.N.E.S. - Associazione Nazionale Editoria Periodica Specializzata Via Pantano, 2 - 20122 Milano Tel. 02.8057777 - Fax 02.8054815 www.anes.it - e.mail: anes@anes.it NUOVA CERTIFICAZIONE 2023 Tiratura media: 9.161 copie Diffusione media: 9.014 copie

Dal 1929, il partner di 昀ducia per gli utensili da taglio, per edilizia, per il legno e per 昀lettatura, per professionisti e appassionati. www.bassoli.it “I DETTAGLI FANNO LA PERFEZIONE E LA PERFEZIONE NON È UN DETTAGLIO” - LEONARDO DA VINCI -

FERRUTENSIL 8 Tecnica San Giorgio festeggia 50 anni di crescita, nel canale fisico ed online Sono passati 50 anni dall’inaugurazione della rivendita Tecnica San Giorgio, nel 1973 per opera di Luciano Dose con un espositore di cacciaviti su un banco recuperato da un vecchio bar dismesso a San Giorgio di Nogaro (UD). La sua caparbietà e il desiderio di affermazione della professionalità maturata come responsabile tecnico in varie aziende leader della meccanica, hanno permesso la crescita della nuova impresa che ha accompagnato lo sviluppo della crescente zona industriale di San Giorgio di Nogaro (UD). Alla sua prematura scomparsa, il figlio Alessandro ha continuato l’attività spostando la commercializzazione anche su altri prodotti, in particolare nel settore hobbistico e nel 2012, nel momento di profonda crisi economica che non ha risparmiato il settore siderurgico, ha deciso di aprire il negozio online Tecnista, inizialmente in eBay e successivamente in una piattaforma proprietaria, tecnista.it. Negli anni a seguire, l’azienda è stata impegnata nella partecipazione a numerose fiere in Italia e all’estero, nel trasferimento nella nuova sede e nell’adozione di nuove tecnologie informatiche fino al 2005, quando l’attività si è indirizzata esclusivamente ai professionisti che vengono seguiti a 360° su tutta l’area regionale tramite un servizio certificato ISO 9001/2008 che rappresenta ancora fonte di ispirazione per le procedure interne. Nel 2019, l’entrata in azienda del figlio Tommaso ha permesso l’espansione di Tecnista, oltre che una maggior presenza su molti canali social media e una miglior integrazione tra tutte le piattaforme, tanto che la piattaforma viene premiata nel 2021 come Miglior Progetto web nel Premio Oscar del Negozio Ferramenta. E nel 2021 termina il progetto di rinnovamento dei locali, creando uno store in un ambiente aperto, luminoso, ordinato, con una sala laboratorio per le prove di saldatrici e utensili e un angolo abbigliamento da lavoro con camerino di prova, come nei negozi di abbigliamento. BricoBravo: il marketplace arriva a 210.000 prodotti a 5 mesi dal lancio BricoBravo, retailer attivo nella vendita online di bricolage, fai da te, arredo casa e giardinaggio, ha avviato a metà del 2022 un progetto di migrazione del proprio ecommerce bricobravo.com e di conversione in marketplace. La trasformazione si è conclusa in appena 5 mesi, grazie alla scelta di avvalersi della soluzione di VTEX, fornitore globale della omonima piattaforma di commercio digitale per brand e retailer enterprise. Grazie a questa operazione, bricobravo.com ha rapidamente espanso il proprio catalogo di 14 volte, raggiungendo i 210.000 prodotti (erano 15.000 circa), con l’attiva partecipazione di oltre 100 seller. La soluzione nativa di VTEX permette di integrare seller anche con cataloghi molto vasti in poche ore. BricoBravo ha potuto, in aggiunta, customizzare la sua soluzione per offrire funzionalità uniche ai reseller. Con l’avvio del nuovo marketplace l’azienda ha inoltre trovato risoluzione alla problematica gestione dei picchi stagionali. NEWS ATTUALITÀ SU FERRUTENSIL.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

NEWS ATTUALITÀ Tecnologie per il legno: nel I trimestre 2023 rallentano gli ordini Il primo trimestre 2023 conferma il rallentamento degli ordini per le tecnologie italiane dedicate alla lavorazione del legno e all’industria del mobile. L’indagine trimestrale realizzata dall’Ufficio studi di Acimall, l’associazione che riunisce i costruttori del settore conferma una variazione negativa per il quarto trimestre consecutivo. Un dato a cui guardare con grande attenzione, per quanto debba essere letto alla luce della eccezionale crescita che ha segnato la seconda parte del 2020 e tutto il 2021, un andamento che non era mai stato registrato negli ultimi decenni. Una flessione, quella manifestatasi a partire dal secondo trimestre 2021, che si può definire fisiologica, anche se l’accelerazione negativa rilevata nel periodo gennaio-marzo 2023 desta qualche preoccupazione. Nel I trimestre di quest’anno gli ordini hanno fatto segnare un calo del 25,7% sull’analogo periodo dell’anno precedente, un dato sul quale hanno pesato sia la contrazione della domanda dai mercati esteri (meno 20,6%) che la indubbiamente più significativa flessione del mercato interno (meno 38,9%). Si tratta di confronti con un trimestre, gennaio-marzo 2022, ancora in fase espansiva, con tassi di crescita importanti sia sul mercato italiano che estero, grazie agli incentivi pubblici adottati in molti Paesi che se da un lato hanno avuto l’indubbio merito di sostenere i vari comparti industriali nel superamento delle conseguenze della emergenza sanitaria mondiale, dall’altro hanno condizionato la normale evoluzione del mercato. Il calo degli ordinativi si riflette di conseguenza sui mesi di produzione assicurata, che in media scendono dai 6,1 del trimestre ottobre-dicembre 2022 ai 5,2 mesi di gennaiomarzo 2023. La dinamica inflativa – che nel 2022 era in linea con quella dell’economia nel suo complesso – nei primi mesi di quest’anno sembra avere avuto una battuta di arresto: l’incremento dei prezzi di vendita delle tecnologie per il legno e l’industria del mobile si attesta a quota più 0.6%. OPMF, l’Osservatorio Multicanalità in Ferramenta 2023, ancora più innovativo Continua lo sviluppo del canale phygital ferramenta che sta assumendo contorni sempre più definiti e tipici. Il comparto ferramenta dimostra peculiarità nella vendita online sempre più marcate così come una proposta di servizi e una scelta assortimentale che risponda ai bisogni reali dei propri target coinvolti, professionale e privato. Il canale integrato si conferma il più dinamico del mercato e l’accelerazione della crescita sul fatturato continua (ricordiamo che il valore del fatturato online in ferramenta è a doppia cifra, il 15% del complessivo, dato Opmf 2022). Gli indicatori confermano come nella distribuzione ferramenta, la vendita ecommerce possa essere un formidabile attivatore di processi virtuosi nel negozio fisico e alla sua evoluzione digitale, ormai fondamentale per competere con gli scenari economici che ci attendono, dallo sviluppo della codifica dei prodotti, alla scelta del mix assortimentale in store ed online, alla logistica, ai pagamenti digitali. I confini tra fisico ed online si stanno sempre più avvicinando. E il territorio comune oggi si chiama phygital. A breve il consumatore varcherà continuamente questi confini senza neppure accorgersene e tra gli obiettivi del commercio ferramenta ci deve essere anche questo aspetto, annullare la percezione di questo confine. E cosa ci aspetta nel 2023? Le strategie multicanali si stanno trasformando in omnicanali anche nel mercato ferramenta? Il negozio fisico, che conferma la propria centralità in tutti gli indicatori, come sta modificando la propria identità grazie all’integrazione di tecnologie digitali? Lo scopriremo nell’indagine OPMF 2023 che sarà presentata il prossimo 29 settembre 2023 al Convegno phygital del Digital Village di Bricoday. OPMF 2023 è realizzato in collaborazione con Ferrutensil, gruppo Ferca, SelfIt, MyBank. FERRUTENSIL 10 SU FERRUTENSIL.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

NEWS ATTUALITÀ Nel settore edile l’evoluzione digitale non decolla Lo sviluppo rallentato del processo di digitalizzazione resta una criticità importante per il mondo dell’edilizia. È quanto emerso durante la 9a edizione del Convegno Sercomated Incontra, evento svoltosi a Milano il 24 maggio, e organizzato da Sercomated, società creata da Federcomated e facente capo a Confcommercio. Segnala Lorenzo Bellicini, direttore di Cresme: “Nel mercato delle costruzioni, che nel 2022 vale 220 miliardi di euro, il costo dell’errore si aggira intorno al 30%, pari a 69 miliardi di euro e se riuscissimo a recuperare anche solo il 15% dell’errore e dell’inefficienza avremmo un margine di 34,5 miliardi di euro. Credo che il processo di digitalizzazione potrebbe aiutare il settore a guadagnare“. I prossimi 10-15 anni saranno quelli del grande cambiamento in chiave digitale anche per il mercato delle costruzioni. Eppure, a tutt’oggi, l’innovazione e il digitale faticano a penetrare nel settore delle costruzioni e il ritardo evidente della digitalizzazione è dichiarato anche dai dati Eurostat 2022 mostrati da Cresme: l’84,5% delle imprese dell’edilizia con meno di 10 dipendenti ha un tasso di digitalizzazione basso o bassissimo, peggio fa solo il settore del tessile. Le costruzioni sono al penultimo gradino per livello di digitalizzazione e questo ritardo si accompagna anche a un gap di efficienza. E cioè, per quanto riguarda l’ottimizzazione dei processi, le imprese edili sono tra le meno efficienti: “Nel 2022 la produttività oraria nel settore delle costruzioni per addetto è stata di 25,9 euro contro i 37 euro nel manifatturiero e i 71,9 nella finanza però è anche vero che la produttività delle costruzioni in questi ultimi anni è cresciuta meglio che in altri settori, nel triennio pre-pandemico è stata del +1,5% mentre negli altri settori è stata del +0,4%”. Fra i motivi del rallentamento del processo di digitalizzazione in edilizia, il convegno ha evidenziato: il basso livello di internazionalizzazione, le caratteristiche delle imprese come la dimensione media ridotta e la scarsa cultura del management nelle imprese famigliari; il problema di un ricambio generazionale difficoltoso e poi la complessità della filiera. Nuove competenze, una nuova mentalità collaborativa e la condivisione dei dati sono indicati, invece, come i punti di partenza per avviare una reale digital transformation del segmento.

NEWS ATTUALITÀ Direttiva UE “case green”: come identificare le strategie più efficaci? Il 14 marzo 2023 il Parlamento Europeo ha approvato la direttiva EPBD (Energy Performance of Building Directive) che prevede la riqualificazione degli edifici residenziali in classe G di ogni Stato membro, circa il 15% degli immobili esistenti più energivori e obsoleti, che dovranno raggiungere la classe energetica E entro il 2030 e la classe energetica D entro il 2033. Questa novità sopraggiunge poco dopo la decisione del Governo di ridurre l’aliquota del Superbonus e di interrompere le opzioni della cessione del credito e dello sconto in fattura per pensare a una nuova strategia di supporto alla riqualificazione energetica degli edifici. “Come Cortexa desideriamo mettere a disposizione del Governo le nostre conoscenze, per mettere a punto una strategia a lungo termine che consenta di riqualificare gli edifici più energivori con soluzioni durevoli ed efficaci”, afferma Stefano Deri, presidente di Cortexa, il progetto associativo nato nel 2007 che riunisce le più importanti aziende specializzate nel settore dell’Isolamento Termico a Cappotto in Italia. “È necessario intervenire sull’involucro degli edifici affinché non vi siano più sprechi di energia, qualunque sia la fonte di approvvigionamento energetico, installando Sistemi a Cappotto forniti come kit da un unico produttore, dotati di certificato ETA e marcatura CE, progettati e posati secondo le norme vigenti e le migliori conoscenze tecniche disponibili, raccolte nel Manuale Cortexa. Non si può prescindere dal Sistema a Cappotto per raggiungere gli obiettivi europei, chiediamo quindi che il Governo renda obbligatori per questo Sistema criteri di qualità chiari e rigorosi”. Per raggiungere gli obiettivi europei Cortexa chiede al Governo di adottare delle politiche strutturali di incentivazione e di ripensare, dopo la riduzione dell’aliquota del Superbonus, la messa al bando della cessione del credito e dello sconto in fattura, a strumenti sostenibili di sostegno finanziario, per mettere in condizione tutti gli italiani, specialmente i meno abbienti, di intervenire sulle proprie abitazioni. TRUSTED BY PROFESSIONALS ! "#$%& ' ( ) * $" # +& ,# "", *** * * -*

NEWS ATTUALITÀ Since 1919 Il digitale orienta l’acquisto tradizionale: in 4 casi su 10, il consumatore si informa online prima di acquistare in negozio Stabile il numero totale degli acquirenti ecommerce rispetto al 2022, ma in linea con il trend di crescita del prepandemia, +39% rispetto al 2019. La digitalizzazione nel retail non è ancora completa: quasi un’insegna su dieci non si è ancora attivata nell’ecommerce e vende solo nei negozi fisici. Queste sono alcune delle principali evidenze dell’edizione 2023 di Netcomm NetRetail, presentata in occasione di Netcomm Forum. Tra il 2020 e il 2022, per effetto della pandemia, il numero di acquirenti online in Italia è aumentato velocemente fino a raggiungere i 33,3 milioni lo scorso anno. In questa prima parte del 2023 la situazione è rimasta sostanzialmente stabile, seppur in linea con il trend di crescita delineatosi da tempo (+39% rispetto al 2019). È aumentata, invece, la rilevanza dei canali online nell’orientare l’acquisto offline: nel 40% dei casi, il consumatore consulta almeno un servizio online prima di acquistare in negozio. E vale anche il contrario, anche se con meno incidenza: quasi un acquisto online su quattro viene influenzato da una visita presso un punto di vendita fisico. Nel caso dei prodotti per la casa e l’arredamento, la quota di acquirenti che prima di finalizzare l’acquisto online è passata da uno store fisico per vedere il prodotto e chiedere informazioni o consigli è pari al 44%. Sebbene le abitudini dei consumatori siano sempre più improntate all’omnicanalità e diverse insegne retail italiane offrano la possibilità di acquistare online i propri prodotti già disponibili nei punti di vendita fisici, un’insegna su dieci non si è ancora attivata nell’ecommerce e serve il proprio cliente solo attraverso il canale tradizionale. Negli ultimi anni, comunque, la quota di retailer attivi nell’ecommerce è sensibilmente aumentata, passando dall’83% del 2019 all’attuale 90%. La crescita costante degli indicatori di multicanalità – come la possibilità di ritiro in negozio di un prodotto acquistato online, il Book&Collect (la possibilità di ritirare nel punto vendita un prodotto prenotato online) e i punti vendita abilitati al ritiro dei resi – testimonia che le insegne del retail stanno investendo per offrire ai loro clienti una nuova esperienza di acquisto, sempre più integrata tra online e punto di vendita fisico. SU FERRUTENSIL.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

FERRUTENSIL 14 NEWS ATTUALITÀ La rivendita Luigi Nuzzo entra nel Gruppo Made La rivendita di Lecce è attiva da 45 anni ed è un preciso punto di riferimento nel territorio. Oltre ai prodotti edili tradizionali, è specializzata nei materiali per i restauri storici, nel colore, nella varietà delle polveri e nell’edilizia leggera. La necessità di un confronto con altri imprenditori della distribuzione per ascoltare e condividere esperienze, ha spinto il titolare della rivendita ad entrare a far parte di Gruppo Made, anche perché in programma ci sono l’apertura di uno showroom e soprattutto di una materioteca per sviluppare la conoscenza delle prestazioni, delle potenzialità e delle modalità applicative dei diversi materiali insieme a progettisti e professionisti. Un modo certamente efficace per distinguersi all’interno del mercato della distribuzione edile nazionale. Export in crescita: meccanica italiana eccellenza del Made in Italy L’export dell’industria meccanica rappresentata da Anima Confindustria mantiene un trend di forte crescita che si attesta per il 2022 a +11% sull’anno precedente, arrivando a rappresentare 34,9 miliardi di euro. È quanto emerge dai dati presentati dall’Ufficio studi di Anima in occasione dell’assemblea pubblica “Condividere le esperienze per crescere. Competitivi nel cambiamento” alla presenza di imprese del settore e ospiti istituzionali. Una conferma di quanto la meccanica italiana possa contare su una solida presenza nei mercati internazionali, nonostante le difficoltà che caratterizzano il mercato interno per la produzione e quelli esteri per le esportazioni. Secondo i dati evidenziati dall’ufficio studi Anima Confindustria, la prima destinazione dell’industria meccanica italiana rappresentata da Anima è l’area UE27, che rappresenta il 45,7% del valore totale. Seguono i paesi europei non appartenenti all’UE (13,6%) e l’America settentrionale (13,1%). In testa alla classifica dei singoli paesi di destinazione si collocano gli Stati Uniti con 4 miliardi di euro (+27,5%), seguiti da Germania con 3,6 miliardi di euro (+14,8%) e Francia con 3,3 miliardi di euro (+11,1%). Da segnalare il calo della Cina (-25%) e l’impennata della Turchia (+41%). Mentre Spagna, Austria e Paesi Bassi si attestano ognuno sul +20% si rileva solo in leggero calo la Russia (-2,9%), con UK ancora in territorio positivo (+3,7%). A San Benedetto del Tronto inaugurato il nuovo showroom d’interni Habimat Edil.com Il 6 maggio scorso l’azienda marchigiana BigMat Edil.com ha inaugurato ufficialmente il nuovo showroom con i nuovi spazi espositivi, rinnovati con il layout di Habimat (format di BigMat dedicato all’interior design). Cambio di look e di stile per la sala mostra da 250 mq, che si trova all’interno del negozio in C.da Isola Ovest di Monteprandone (Ascoli Piceno), punto di riferimento per architetti, designer, progettisti, imprese, artigiani ma anche privati alla ricerca delle ultime tendenze e delle migliori soluzioni per l’edilizia, l’interior design e il colore. Lo showroom di Edil.com nato nel 2008 è cresciuto negli anni ampliando progressivamente la gamma di soluzioni: rivestimenti, pavimenti, arredobagno, ceramiche, sanitari, finestre e porte ma anche arredo – dalle cucine alle camere da letto ai complementi d’arredo. A supportare i clienti, la consulenza specializzata di due architetti, che accompagnano l’utente nell’individuazione dello stile più adatto o nella scelta e acquisto della finitura più adeguata anche grazie a un servizio di render 3D e progettazione, consegna e montaggio mobili. Lo showroom ha cambiato look creando un’esposizione accogliente e moderna, studiata nei dettagli, e dove materie e materiali sono organizzati attraverso abbinamenti di texture, materiali, tonalità cromatiche, formati e tipologie di posa. SU FERRUTENSIL.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

NONSIAMONUMERI.IT ORGOGLIOSI DI POTER COSTRUIRE UN NUOVO MODO DI VIVERE INSIEME Grazie alle nostre viti per legno che offrono un’ampia scelta sia di misure che di 昀niture. Non sappiamo con precisione dove siano tutte le nostre viti ma sicuramente qualcuna è molto vicina a te.

NEWS ATTUALITÀ FERRUTENSIL 16 Ferramen il supereroe trash che combatte Tecnomat su TikTok La vita è dura per una ferramenta che lavora nello stesso bacino d’utenza di un centro Tecnomat. Lo sa bene la Ferramenta Nasisi di Belpasso (Ct), un bel negozio focalizzato sulla clientela professionale (ma non solo), attivo da 40 anni nel territorio catanese, punto di riferimento per artigiani e piccole imprese locali, che si trova a una quindicina di Km dallo store di Misterbianco del grande rivenditore professionale del Gruppo Adeo. Giuseppe, titolare della ferramenta e TikToker per passione, con molta ironia e una buona dose di creatività, ha deciso di buttarla sul ridere creando sul suo canale TikTok il supereroe Ferramen che combatte contro il cattivo Tecnomat. La serie, tanto trash quanto esilarante, è già a quota 11 episodi e in realtà non ha sempre come bersaglio Tecnomat: per esempio c’è la rubrica ‘Ferramen insegna‘ una parodia dei tutorial video sull’utilizzo dei prodotti tecnici. Il canale TikTok di Ferramenta Nasisi ha poco meno di 800 follower e 7600 mi piace e alcuni video superano le 5000 visualizzazioni. Passione green: il 42% degli italiani si concentra su manutenzione giardino, terrazzo o piante da appartamento Continua anche quest’anno la passione green per gli italiani, con il 42% degli amanti del verde che si concentra sulla manutenzione del proprio giardino, terrazzo o delle piante da appartamento, a fronte di un 37% che si dedica invece alla coltivazione di frutta e verdura. L’obiettivo, per il 53% degli intervistati è dedicarsi al verde per staccare dallo stress quotidiano, per il 47% è abbellire la propria casa, mentre il 37% lo ritiene un hobby sostenibile. Inoltre, il 20% lo ritiene un modo per imparare cose nuove e il 18% un modo per liberare la propria creatività. Questo è quanto emerge dall’indagine di Readly, l’app per la lettura di riviste e quotidiani in digitale, sugli stili di vita dei propri lettori, realizzata dall’Istituto di Ricerca YouGov. Con l’arrivo della bella stagione, oltre la metà degli intervistati si dedicherà alla cura delle proprie piante in giardino o sul terrazzo, mentre il 30% si prenderà cura delle piante da appartamento. In particolare, il 38% impiega fino a 2 ore alla settimana per prendersi cura del proprio giardino e orto, con un picco del 46% nella fascia di età tra i 19 e i 29 anni, a dimostrazione di un’inaspettata passione per l’hobby del giardinaggio anche tra i più giovani. Solo l’11% vi dedica settimanalmente tra le 6 e le 10 ore. La banda dei furti in ferramenta colpisce ancora: colpo grosso in Colfert In soli tre minuti, nella notte tra lunedì 15 e martedì 16 maggio, i ladri hanno svaligiato il negozio di ferramenta, scappando con una refurtiva pari a oltre 30 mila euro. Sembra un furto mirato al segmento di elettroutensili top brand: la Colfert di Mogliano è stata derubata di decine di elettroutensili: trapani, avvitatori e altri arnesi delle marche più costose, Festool e Milwaukee soprattutto. Ad agire sono stati dei professionisti, almeno tre: rapidi e organizzati, incappucciati e incuranti delle telecamere che ne hanno ripreso l’azione. Le forze dell’ordine sono arrivate a breve, ma la banda si era già dileguata. Il colpo sembra sia stato pianificato nel dettaglio e segue altri furti nella regione, molto simili. Il sospetto che si tratti di un’unica banda è più che fondato e la merce rubata sembra sia destinata al mercato nero. A febbraio era successo al negozio “La Ferramenta” di Gaiarine (la cui refurtiva è stata poi recuperata) e quattro giorni prima alla Sae di Treviso. I carabinieri stanno battendo anche questa pista, oltre a quella della ricettazione per rintracciare la merce rubata e la banda. SU FERRUTENSIL.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

NEWS ATTUALITÀ Tecnomat arriva in Campania Tecnomat fa il suo ingresso in Campania, con l’apertura del suo primo punto vendita nella Regione, a Capodrise, in provincia di Caserta, nell’area dell’ex centro commerciale Giardini del Sole. Si tratterà, inoltre, del 31° negozio aperto dal retailer nel territorio nazionale. L’apertura avverrà il 21 giugno. Infatti, il 19 giugno si terrà la serata dedicata ai professionisti con partita iva, che normalmente anticipa di uno o due giorni l’apertura ufficiale al pubblico. Durante la serata i professionisti iscritti all’evento potranno visitare in anteprima il negozio ed effettuare acquisti, oltre a incontrare i rappresentanti delle migliori marche, tra cui Stanley, Black&Decker, DeWalt, Usag, fischer, Grohe e Kerakoll, e ricevere in omaggio un paio di scarpe antinfortunistiche. Le iscrizioni sono fino a esaurimento posti (1.000). Il negozio si caratterizzerà per un assortimento di oltre 25.000 articoli, immediatamente disponibili e in grandi quantità. Zanutta, nuova filiale in Piemonte. Il numero sale a 39 Si tratta di RPR Home di Venaria Reale (To) che diventa la filiale numero 39 del Gruppo Zanutta. Azienda leader nel torinese nel settore rivendita ceramiche, arredobagno e parquet, la R.P.R. Ceramiche è nata nel 1967. Da via Pianezza a Torino, nel 1978 la ditta si è trasferita nella sede attuale di via Druento 266 a Venaria Reale. R.P.R. Ceramiche offre alla sua clientela un personale specializzato adatto a proporre le migliori soluzioni di arredamento per la casa. L’ampio magazzino garantisce la costante disponibilità di numerosi articoli. La sede, in cui lavorano 13 dipendenti, è suddivisa in tre piani: il piano interrato interamente dedicato alle offerte, con piastrelle di prima scelta e arredobagno a prezzi promozionali, al piano terra si trova un’ampia scelta di pavimenti, rivestimenti e mosaici, al primo piano l’esposizione di piastrelle per bagni e cucine, sanitari e arredobagno oltre a vasche, docce, saune e mobili da bagno. FERRUTENSIL 18 Amazon: primo eretailer brico in 5 dei principali paesi europei La piattaforma SaaS di market & consumer intelligence Foxintelligence (by NielsenIQ) ha diffuso il ranking dei primi 5 retailer online di diy per fatturato, in 5 fra i principali mercati europei (Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Spagna). La classifica è basata sugli acquisti online effettuati da un panel di oltre 1,5 milioni di eshopper in Europa nel 2022, nella categoria del fai da te. Il primo dato che emerge (e che forse non sorprenderà), è che in tutti e 5 i Paesi analizzati Amazon risulta il primo eretailer del comparto brico. In Francia, Italia e Spagna al secondo posto della classifica troviamo Leroy Merlin. In Germania la seconda posizione è occupata da eBay (il sito di vendita e aste online è anche nella top 5 di Regno Unito e Italia); mentre nel Regno Unito il secondo posto è in mano a Screwfix, che si conferma come una delle insegne più performanti di Gruppo Kingfisher. È interessante notare come la terza posizione, nel mercato italiano, sia occupata da Tecnomat. Gruppo Adeo è dunque presente con ben 2 sue insegne nella top 3 degli eretailer italiani a maggior fatturato. Buone le performance realizzate dal player specializzato nella vendita online di diy ManoMano, nella top 5 di Francia, Italia e Spagna, rispettivamente in terza, quinta e quarta posizione. SU FERRUTENSIL.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

Poche chiacchiere, il tuo è un lavoro duro. Per questo ti aiutiamo a tenerlo in pugno con le smerigliatrici angolari ottimizzate ergonomicamente che si adattano perfettamente a te e alle tue esigenze. Questa è la qualità duratura garantita ai proformer, direttamente dagli inventori del 昀essibile originale. Scopri di più su www.昀ex-tools.com Non sei solo un professionista, sei un proformer. Con la solidità delle smerigliatrici angolari ergonomiche FLEX. this is proformance

BRICODAY 2023 PUNTA SULLA DIGITALIZZAZIONE DEL RETAIL (FISICO E ONLINE): NASCE DIGITAL VILLAGE EVENTI Debutta a Bricoday 2023 un’area immersiva integrata dedicata all’evoluzione digitale, ai servizi per il punto vendita e ai canali ecommerce nel comparto brico e ferramenta. FERRUTENSIL 22 In inglese i punti vendita in cui i clienti possono recarsi di persona per vedere e acquistare i prodotti, sono identificati come 'brick and mortar', letteralmente 'mattone e malta' una definizione efficace per rendere l'idea di un'attività caratterizzata dall'esistenza di strutture aziendali fisiche. Oggi però quella definizione appare meno calzante che in passato, visto che per gestire dei negozi 'di mattoni e malta' - e ancora di più gli ecommerce - è indispensabile avvalersi di una serie di servizi, software e infrastrutture tecnologiche, per lo più immateriali, che hanno un peso determinante nell’offrire una shopping experience in linea con i tempi e le attese del consumatore moderno. Parliamo di un mondo che si presenta in una moltitudine di forme, che tocca settori diversi e impegna le competenze più svariate, ma che concorre agli stessi obiettivi finali: la soddisfazione del cliente e l’efficienza gestionale. Esempi? Automazione logistica, pagamenti digitali, acquisizione ed elaborazione big data, software gestionali, realizzazione e diffusione volantini digitali e fisici, gestione del personale, rilevazioni di flussi instore, digital signage, etichette elettroniche, piattaforme e marketplace, gestione differenze inventariali, affiliate marketing, campagne social e SEO, visual merchandising, post vendita e servizio clienti, codifica prodotti, gestione spedizioni, carte fedeltà, progettazione layout, fintech... solo per citarne alcuni. Una fiera come Bricoday, che ha come suo interlocutore privilegiato il mondo del retail, non poteva ignorare questa esigenza, grazie alla quale nell'ultimo decennio è nato un nuovo settore produttivo che potremmo sommariamente definire come un supporto tecnologico per la digitalizzazione della distribuzione, sia fisica che online. Il Digital Village che si terrà all'interno di Bricoday 2023, organizzato in collaborazione con OPMF (Osservatorio Permanente Multicanalità in Ferramenta), sarà un contenitore, integrato riMASSIMO CASOLARO massimo.casolaro@epesrl.it Maurizio Casolaro, responsabile organizzativo e ‘mente’ di Bricoday.

Perché quest’anno? I tempi sono maturi per una vera evoluzione digitale nel canale della distribuzione specializzata? Maurizio Casolaro - Il progetto Digital Village era in cantiere da qualche tempo, ma solo quest’anno si sono presentate le giuste condizioni per realizzarlo. I tempi sono certamente maturi per dare un’identità comune ai tantissimi operatori del mondo digitale per i quali sia la rivendita tecnica sia il retail brico rappresentano un settore di EVENTI Bricoday Digital Village si terrà in uno spazio dedicato di 4.000 mq collegato al padiglione di Bricoday. spetto all'evento principale, ma con un suo spazio ben caratterizzato e una sua identità peculiare sia espositiva sia informativa, all'interno del quale trove- ranno spazio i player più interessanti nell’evoluzione digitale e nel commercio fisici e online. Per comprendere tutte le caratteristiche dell’innovativo progetto, abbiamo intervistato Maurizio Casolaro direttore commerciale di Epe Edizioni, organizzatore di Bricoday e anima dell'evento con Alessandra Fraschini giornalista, founder di OPMF e responsabile di Bricoday Digital Village. Bricoday Digital Village, perché? Come nasce il progetto di inserire un Digital Village a Bricoday? Maurizio Casolaro - Il processo di integrazione tra fisico e digitale nell’ambito della distribuzione è in atto da diversi anni ormai e rappresenta un punto cardinale per lo sviluppo dell’intero comparto. Bricoday ha sempre raccolto espositori attivi in questo settore, ma mai in maniera integrata e senza un’area espositiva dedicata. Abbiamo ritenuto che fosse giunto il momento di dare una casa a tutte le società che offrono servizi di digitalizzazione del punto vendita e di commercio online, per focalizzare l’attenzione su quello che riteniamo il futuro della distribuzione. Il progetto Digital Village era in cantiere da qualche tempo, ma solo quest’anno si sono presentate le giuste condizioni per realizzarlo. I tempi sono maturi per dare un’identità comune ai tantissimi operatori del mondo digitale per i quali sia la rivendita tecnica sia il retail brico rappresentano un settore rilevante. >>>

grande rilevanza. Lo testimoniano i grandi nomi che già esponevano a Bricoday e tutti i nuovi che stanno credendo al Digital Village. Dobbiamo ricordare che il processo di digitalizzazione, che coinvolge tutta la filiera, è sì in grande crescita, ma è anche estremamente complesso e richiede una varietà di competenze con differenti caratteristiche. Averle tutte sotto un unico tetto razionalizza la visita alla fiera di coloro che vogliono approfondire queste tematiche. A chi si rivolge il Bricoday Digital Village? Maurizio Casolaro - In termini di esposizione il Digital Village raccoglierà i marketplace attivi nel commercio online e le società che offrono servizi per la digitalizzazione del punto vendita, un ambito molto diversificato per la quantità di funzioni coinvolte. Ci rivolgiamo a operatori di tecnologie e software, soluzioni e servizi per il punto vendita, magazzino e logistica, web e digital marketing agency, società fintech, legali e assicurative. Questa offerta espositiva si rivolge a tutte le figure che intervengono nel processo decisionale legato alle attività di ecommerce, information technology, servizi digitali, etc, sia nell’ambito distributivo sia in quello produttivo. L’integrazione tra fisico e online sta modificando i paradigmi del mercato? Maurizio Casolaro - Il phygital ha già modificato inesorabilmente la filiera di qualunque mercato, incluso quello della ferramenta e bricolage. Nonostante il nostro settore abbia sperimentato con più lentezza le trasformazioni della convergenza tra fisico e digitale, negli ultimi anni si è registrata una crescita esponenziale di queste attività, anche perché non c’è altra scelta: evolvere o estinguersi. Oggi inoltre l’accessibilità a strumenti e servizi tecnologici è molto più immediata e più semplice anche per realtà di piccole dimensioni o poco strutturate. Bricoday Digital Village, come? Su quali elementi distintivi si basa il progetto Digital Village? Alessandra Fraschini - Il progetto Digital Village si basa su tre elementi distintivi: la creazione e la condivisione di una cultura digitale verticale nel canale ferramenta e bricolage, la valorizzazione del negozio tecnico integrato off e online, l’interazione strategica tra i player più innovativi della filiera phygital. Il Bricoday Digital Village sarà quindi un’ampia area espositiva (totalmente integrata all’evento complessivo) con un teatro “open” dedicato ad un intenso BRICODAY 2023, LA CRESCITA CONTINUA EVENTI FERRUTENSIL 24 L’offerta espositiva e informativa del Bricoday Digital Village si rivolge a tutte le figure che intervengono nel processo decisionale legato alle attività di ecommerce, information technology, servizi digitali, etc., non solo nell’ambito distributivo ma anche in quello produttivo.

programma di workshop, presentazioni aziendali e tavole rotonde sulle tematiche digitali. Quali sono gli obiettivi di Bricoday Digital Village? Alessandra Fraschini - Il progetto Digital Village è stato creato per valorizzare l’evoluzione digitale nella filiera distributiva tecnica e integrare l’offerta distributiva già presente a Bricoday. L’obiettivo è dare uno spazio espositivo unico ai player più interessanti nei servizi di digitalizzazione del punto vendita e nel commercio digitale: dalle piattaforme e marketplace affermati, alle più avanzate soluzioni gestionali, pagamenti, codifica dei prodotti, ai servizi di logistica e arredo, marketing e comunicazione e tanto altro. Come si sviluppa la collaborazione con OPMF? Alessandra Fraschini - Bricoday Digital Village rappresenta la naturale evoluzione della collaborazione con OPMF sui convegni e sulle tematiche phygital iniziata a Bricoday 2022. OPMF, l’Osservatorio Multicanalità FERRUTENSIL 25 Bricoday Expo&Forum, giunto alla quindicesima edizione, è il più importante evento B2B per i mondi del bricolage, decorazione della casa, outdoor e tecnico. Supportato dalla rivista Bricomagazine, media leader degli stessi mercati, la sua formula di successo consiste nel raggruppare un consistente numero di aziende in un ambiente compatto e facile da visitare che favorisce un clima fortemente “commerciale” fatto di incontri rapidi e proficui tra produzione e distribuzione. Dopo il successo delle ultime edizioni, l’evento prosegue il suo percorso di crescita espandendosi in parte del padiglione 4 di Fieramilanocity, collegato al padiglione 3, la location che da due anni ospita il principale evento italiano del bricolage. La superficie complessiva passerà così a 22.000 mq, con un aumento del 20% rispetto al 2022; in merito agli espositori, l’obiettivo è di raggiungere le 400 aziende (sono state 350 nel 2022): il 90% degli spazi sono già stati opzionati. L’edizione 2022 di Bricoday è stata la più visitata di sempre, con una crescita dei partecipanti del 16% sul 2021. Si è registrato un aumento omogeneo delle varie categorie di visitatori, soprattutto per quanto riguarda il gruppo che più conta, la distribuzione. • Visitatori totali nelle due giornate: 7.800 (+16% rispetto al 2021) di cui: • Operatori della distribuzione: 2.580. Profilo dei visitatori: buyer della GD specializzata brico, titolari di negozi brico, grossisti, titolari di negozi di ferramenta e utensilerie, buyer della distribuzione food e altri settori - casalingo, arredamento, edilizia, illuminazione, elettronica • Operatori del commercio online: 120 • Operatori di aziende fornitrici: 3.950 (produttori, importatori, distributori di articoli per il bricolage e la casa, ferramenta, utensileria, agenti di commercio) • Operatori di società di servizi alla distribuzione: 1.150. Il progetto Digital Village si basa su tre elementi distintivi: la creazione e la condivisione di una cultura digitale verticale nel canale ferramenta e bricolage, la valorizzazione del negozio tecnico integrato off e online, l’interazione strategica tra i player più innovativi della filiera phygital. >>>

Ferramenta nasce nel 2017 intuendo il cambiamento strategico che si stava affermando nel mercato distributivo ferramenta e brico. Poi c’è stata la pandemia che ha ulteriormente accelerato i processi e oggi 1 negozio ferramenta su 3 vende anche online e questa forte apertura al canale digitale sta cambiando gli scenari del mercato tecnico attivando il coinvolgimento di nuovi player di servizi digitali con nuove competenze e professionalità. Gli indicatori confermano come la vendita ecommerce possa essere un formidabile attivatore di processi virtuosi nel negozio fisico e alla sua evoluzione digitale, ormai fondamentale per competere con gli scenari economici che ci attendono, dallo sviluppo della codifica dei prodotti, alla scelta del mix assortimentale in store ed online, alla logistica, ai pagamenti digitali. L’Osservatorio Multicanalità Ferramenta presenterà a Bricoday Digital Village gli highlight dell’indagine 2023 coinvolgendo le centinaia di negozi tecnici indipendenti che partecipano ogni anno al panel della ricerca e rappresentano un interlocutore molto aperto all’integrazione digitale. INTERVISTA FERRUTENSIL 26 Alessandra Fraschini, responsabile del progetto Bricoday Digital Village. Sotto: un momento del convegno di presentazione dell’Osservatorio Multicanalità in Ferramenta a Bricoday 2022. Tutti i rivenditori interessati a partecipare al panel della ricerca dell’Osservatorio sulla Multicanalità in ferramenta e bricolage, le cui interviste stanno iniziando in questi giorni, possono candidarsi scrivendo a alessandra.fraschini@libero.it Un intenso programma di presentazioni non stop, tavole rotonde e ospiti ispirazionali animerà il Digital Village coinvolgendo espositori e visitatori per favorire la diffusione delle conoscenze digitali nel retail e attirare professionisti e aziende tecnologiche. Quali attività caratterizzano il Digital Village? Alessandra Fraschini - Oltre alla ricca presenza di players e servizi per il commercio digitale e tecnologie digitali per il punto vendita, un intenso programma di presentazioni non stop, tavole rotonde e ospiti ispirazionali animeranno il Village coinvolgendo espositori e visitatori per favorire la diffusione delle conoscenze digitali nel retail e attirare professionisti e aziende tecnologiche. Il ricco programma culminerà con il Convegno dedicato al phygital retail, un canale caratterizzato da indicatori dinamici e in crescita, organizzato da OPMF il 29 settembre 2023. Il Teatro Open quale temi presenterà? Alessandra Fraschini - Il programma complessivo del teatro Open è ancora in definizione, ma posso anticipare che esplorerà un ampio ventaglio di tematiche: strategie multi e omnicanali per il negozio tecnico, soluzioni innovative gestionali e di codifica dei prodotti, analisi e valorizzazione del data mining, ecosistemi di pagamento digitali, case study esperienziali di marketplace e piattaforme b2b e tanto altro ancora. n

RkJQdWJsaXNoZXIy Mzg5ODQy