FERRUTENSIL APRILE 2023

NEWS ATTUALITÀ FERRUTENSIL 22 Ottimax: chiudono i negozi di Reana del Rojale (Ud) e Catania Lo scorso 19 marzo ha abbassato le saracinesche definitivamente lo store Ottimax di Reana in provincia di Udine, aperto nell’ottobre 2018. La superficie di vendita del centro era di 8.000 mq. I 20 dipendenti che lavoravano nel negozio saranno ricollocati negli altri punti vendita del Gruppo Bricofer della regione. Difficile non mettere in relazione la chiusura del centro con l’apertura di Tecnomat, sempre a Reana del Rojale, nel maggio 2021, a soli 2 chilometri di distanza. A pochi giorni di distanza da quella a Reana del Rojale in Friuli Venezia-Giulia, viene annunciata anche la chiusura del punto vendita Ottimax di San Giuseppe La Rena, nelle vicinanze dell’aeroporto di Catania, 11.000 mq all’interno del centro commerciale Catania La Rena. Il Gruppo Bricofer ha infatti comunicato ai 35 dipendenti l’intenzione di abbassare le saracinesche entro la fine di maggio, proponendo il trasferimento in negozi del Nord Italia. Il punto vendita catanese dell’insegna professionale del Gruppo Bricofer aveva aperto poco meno di 4 anni fa, nel luglio 2019, riconvertendo un ipermercato Auchan. Anche in questo caso, come a Reana, nelle vicinanze è attivo il temibile e diretto concorrente Tecnomat (a Misterbianco, meno di 10 km di distanza) ma in questo caso il centro del Gruppo Adeo era già operativo da 8 anni all’apertura di Ottimax. Si riduce così a soli 4 negozi la rete di vendita di Ottimax: Olbia, Gradisca (Ud), Cesena e San Giuliano Milanese (Mi). Home & Garden: è boom di pagamenti rateali Italiani sempre più attenti alla cura del giardino. Secondo gli ultimi dati dell’Osservatorio The World after Lockdown di Nomisma sono infatti 19 milioni, il 39% della popolazione, gli italiani dal “pollice verde”. Il giardinaggio si conferma uno dei passatempi preferiti dagli italiani e coinvolge due tipi di appassionati: i “green expert”, ovvero gli agricoltori che si occupano di vasti spazi verdi come terreni, orti e frutteti, e i “green enthusiast”, coloro che invece si dedicano alla cura di piante e fiori all’interno delle loro case o sui loro balconi (fonte: Osservatorio The World after Lockdown di Nomisma). Una crescita che si riflette anche nei dati Alma, il servizio di pagamenti rateali focalizzato su prodotti e servizi di fascia medio-alta. L’Osservatorio Buy Now Pay Later di Alma, infatti, riporta come la categoria Home & Garden sia una delle più popolari tra chi sceglie i pagamenti rateali: prodotti per il giardino come tagliaerba, barbecue e macchinari per la cura degli spazi esterni sono infatti tra i prodotti più acquistati con le soluzioni rateali, insieme a quelli per il fai-da-te come trapani, saldatrici e avvitatori. Il crescente trend che si sta manifestando evidenzia come i centri di giardinaggio e i rivenditori del settore siano sempre più sensibili ad adattarsi all’evoluzione del digitale. Se da un lato, per rimanere competitivi, i tradizionali negozi di giardinaggio hanno dovuto affrontare cambiamenti organizzativi e strutturali – già anticipati da alcune realtà online – dall’altro hanno sfruttato le nuove tecnologie per espandere i loro servizi e sviluppare scenari ambiziosi per il futuro. SU FERRUTENSIL.COM TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

RkJQdWJsaXNoZXIy Mzg5ODQy